Domino : Service Provider installation

Non si finisce mai di conoscere! Da qualche giorno sono venuto a conoscenza di una possibilità ( che reputo molto utile in determinate occasioni ) fornita dall’installazione di Domino , l’installazione in modalità Service Provider. Utilizzando il setup in ambiente windows è sufficente lanciare il setup con il parametro -xSP , su linux invece bisogna rispondere positivamente alla domanda : “Do you want to configure this server with ASP functionality?”

Questa tipologia di installazione permette a differenti organizzazioni di condividere lo stesso server. Molto utile ad esempio se si deve ospitare sul proprio server ambienti di clienti che intendono pubblicare la propria posta o proprie applicazioni su internet.

La cosa “bella” è che gli utenti di ogni organizzazione vedono solo gli utenti della propria organizzazione e non vedono gli utenti delle altre organizzazioni ( nonostante esista una singola names per capirci ) , tramite documenti di configurazione è possibile specificare quali servizi il server domino deve pubblicare per l’organizzazione ( esempio POP , SMTP , HTTP ) e il gioco è fatto.

Sorge spontanea la domanda … Meglio creare server partizionati o utilizzare questa simpatica funzionalità ???

Annunci

4 Risposte

  1. La modalità xSP richiede una licenza speciale, la Utility server (molto + costosa). Inoltre come mi illustrò una volta “superMeregalli” non tutta l’architettura domino è pensata per rispettare queste regole di xACL.

    Quindi attenzione a prendere facili strade.

    La modalità service provider permette si di avere più organizzazioni in una singola partizione domino ma introduce nuovi vincoli (e nuovi costi) da tenere presenti.

  2. Nuovi vincoli? sai dirmi quali ? in modo che possa valutare meglio questa soluzione.

    Ma la utility server non costa piu’ o meno 2500 euro? e specialmente non e’ legata agli utenti che ospita ?

    Quindi non posso usare una macchina di questo tipo per fare posta ?

    come vedi ancora non sono troppo afferrato su questo argomento e specialmente sto’ cercando di capire quando partizionare e quando usare questa soluzione.

  3. Per quella feature ti serve “Utility Server” full, non express e se non ricordo male costa più (molto più) di 10.000€.

    Per i vincoli di licenza guarda qui:

    http://www-03.ibm.com/software/sla/sladb.nsf/lilookup/C84829A9CDCD5A3B002573560045DC5A?opendocument&li_select=D2BEEB24EF2F9D9A002573560045DC44

    Una su tutte, utility server da utenti web illimitati per fare applicazioni, non posta.

    Per i vincoli tecnici mi ricordo alcuni temi citati da Claudio (ma vado a memoria):

    – Problemi con le policy
    – Altri problemi legati alle xACL (ovvero quella cosa che fa vedere agli utenti solo la proprio organizzazione)

    Purtroppo non mi ricordo i dettagi, prova a scrivere nel forum admin di dominopoint.it

  4. Ok , grazie , approfondisco …

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: