Prime opinioni ( Critiche ) su Lotus Foundations

Ebbene … ho giocato un pò con questa nuova entrata IBM … E pensandoci bene , non ho capito tutto … Direte Voi normale , si , ma non stavo pensando della parte Tecnica ma bensi del prodotto in generale e del suo posizionamento. Non ho ancora un tassello fondamentale per elaborare un pensiero più preciso , il prezzo , ma credo che alla fine il prodotto sia tutto fuorchè un miglioramento o una novità inerente la piattaforma Domino. IBM ha aggiunto tutto quello che una azienda deve preoccuparsi di fare ( Firewall , connettività , backup , gestione utenti , etc ) per poter implementare in tutta sicurezza sulla propria rete un servizio di posta elettronica … Quindi , non aggiungiamo niente a Domino , semplifichiamo tutto quello che ci deve stare attorno.

Mi sorgono spontanee delle domande :

1. E’ giusto accorpare tutti quei servizi in un’unica macchina ?

2. Ad un’azienda con più di 10-20 posti di lavoro può interessare una cosa del genere ? Comunque si dovrà inserire in una struttura di server …

3. Il vero vantaggio di questa soluzione è la reale semplificazione delle operazioni di gestione / manutenzione ?
I miei ragionamenti continuano … Ma la mia visione di Foundation è un pò cambiata … Mi serve ? Non credo

Mi può aiutare ? Si , forse … A vendere lotus in aziende molto piccole , con meno di 10 utenti , per permettere a questa azienda inizialmente di non doversi “mettere” in casa 10 apparati da gestiore , 1 per gestire la sicurezza , uno per gestire gli utenti , uno per gestire la posta e via dicendo …

Annunci

7 Risposte

  1. il prezzo è di 232€ per il server + 151€ per ogni utente, quindi per 5 utenti sono 987€, per 10 utenti sono 1742€ ecc

  2. Mi sorge allora una domanda … Ma se prendo un bel linksys WRT54G3G ( circa 200 Euro ) con OpenWrt ( e ottengo un ottimo firewall ) , un server ( che comunque avrei dovuto acquistare per attivare Lotus foundation ) , gli installo linux e 5 belle licenze Lotus Notes Collaboration Express ( circa 600 Euro ) , potrei spendere di meno che con Foundation … E l’azienda a cui vendo lotus offro anche i miei servizi di manutenzione/amministrazione del sistema ( che comunque non posso non offrire anche in caso di Foundation )

    Ma perchè Foundation allora ?

    PS:Attenzione , nulla da ridire sulla parte tecnica di Lotus Foundation e sulle sue funzionalità.

  3. In effetti,
    si è parlato di foundations come di un server magico che fa un pò di tutto.
    Questa è la cosa che mi preoccupa di più, le cose semplici, si rompono poco, le cose molto integrate, se si spaccano, sono un casino.
    Detto questo, può essere che questa filosofia sia vecchia e che non valga più per software di questo tipo.
    Sono molto curioso di partire con qualche progetto pilota e vedere come si comporta questo software, solo sul campo ed grazie al feedback dato da Internet, vedremo la bontà del prodotto.
    Vito, per un’alternativa open source, in questi giorni sto vedendo http://ebox-platform.com/, fa molte delle cose che si chiedono a Foundation, ed è gratuito, (ma siccome non ha una grande community dietro è necessario pensare ad un servizio di supporto a pagamento offerto dalla ditta stessa), con un server domino sopra penso che potrebbe competere con l’offerta di Fondation, ed a questo punto, la scelta andrebbe fatta su semplicità di installazione/manutenzione/supporto/aggiornamento
    Per quanto riguarda a chi è rivolto, penso alle piccolissime aziende, quelle che fra un anno o due potrebbero rendersi conto che google apps e servizi similari sono un’ottimo compromesso per loro.
    Oppure ad aziende più grandine dislocate lontano dalle grandi città e quindi senza la possibilità di spostare tutta l’infrastruttura server presso un provider in maniera sicura ed in modo conveniente.

  4. @vito
    forse sbagliando(?) non mi baso di primo impatto sul costo dei prodotti ma cerco di capire se siano validi (secondo le mie conoscenze ovviamente) e come posizionarli in un contesto aziendale. Di nitix ne avevo sentito parlare e lo avevo osservato si dall’inizio..ma non più di tanto.Ora dopo tanto tempo che è sul mercato e con il successo avuto a livello mondiale, credo che sia il caso di dargli un’occhio davvero. Personalmente lo vedo come una buona base di lancio per introdurre con facilità applicazioni o Domino o di altro tipo installabili, in modo da poter dare la possibilità ai “piccoli” di poter affrontare l’innovazione tanto decantata da tutti ma poco realizzabile se non, molto spesso, a costi medio alti (sempre in rapporto al PIL delle piccole aziende). Il fatto che IBM poi abbia acquistato Nitix è senza dubbio un segnale da non sottovalutare, anche perchè negli ultimi anni ( a partire dall’acquisto di Lotus) IBM stessa non ha sbagliato un colpo nell’offering di software (anche se il posizionamento nei confronti delle piccole aziende era proibitivo per complessità e costi) e i prodotti che offre oggi sul mercato sono di indubbia maturità e potenza (po in fatto di semplicità d’uso è da vedere!). Foundation è un segnale, a parer mio, molto chiaro e credo condivisibile dai più. Siamo alla v. 1.0 e quando IBM prenderà “in mano” il prodotto, secondo me lo migliorerà ancor di più. Resto in attesa, lo studio, lo presenterò e lo venderò anche. Ho fiducia anche nella possibilità di affrontare il mercato dei “piccoli” con, almeno, una soluzione che funziona ed è stata recepita da tanti in modo positivo ed innovativo.
    @giorgetto per ebox è una alternativa che nn conoscevo ancora (tks!) e mi propongo di approfondire nei prossimi mesi. Per ultimo penso che le opinioni più saranno, positive o negative nn importa, più determineranno l’affermarsi o no della soluzione Foundation.

  5. @giuseppe : grazie per le info!!!

    @giorgetto : si conosco eBox , credo sia una buona soluzione , specialmente apprezzo jabber , ovvero instantmessaging … Non conosco un’altra soluzione ( forse zimbra almeno per la parte posta/IM ) che offra tutte queste possibilità.

    @enzo : anche io solitamente affronto prima una valutazione tecnica del prodotto per poi fare un minimo di analisi dei costi che un cliente debba affrontare , credo che foundation possa essere proposto e sicuramente cercherò di “testarlo” sulla “pelle” di qualche cliente ( credo sia brutto da dire … )

    La cosa che apprezzo di più del prodotto è la facilità di manutenzione e configurazione , la possibilità di creare velocemente e senza grosse conoscenze nuovi utenti lotus , impostare le quote , avere la webmail e non sottovaluto il discorso BACKUP.

    Mi rimane da capire una cosa … posso installare due Foundation configurandoli come due server domino dello stesso dominio domino ?
    se è possibile …

    Però non ho capito se e quando utlizzare Foundation e quando approcciare il cliente nella “solita” maniera.

  6. @Vito
    Attualmente i server domino installati su Foundation non possono essere considerati con la logica di server addizionali, ma sono a se stanti. Resterebbe la parte relativa alla cross certification dei server..ma non penso sia quello che intendevi tu.
    L’approcio verso il cliente,poi, è una caratteristica intrinseca e personale di chi propone le soluzioni, di qualsiasi tipo esse siano..puoi ben capire.

  7. @enzo : non intendevo la cross certification ma proprio due server dello stesso dominio notes …

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: