Virtualbox vs vmware workstation

… E io preferisco Virtualbox , almeno sul mio portatile con ubuntu.
Virtualbox mi sembra più’ “leggero” di vmware workstation , anche se sicuramente risulta un po’ più’ ostico da utilizzare. Anche come prestazioni Virtualbox mi da idea di maggiore velocita’.

Sono il solo a vederla cosi ?

Annunci

9 Risposte

  1. Assolutamente no, siamo in tanti. VirtualBox sta assumendo sempre contorni più netti e anche se non può competere in ambito aziendale (almeno per ora) è spesso preferito per la sua velocità e anche per le prestazioni. Io mi occupo anche della gestione di un repo non ufficiale per Ubuntu e Debian. E dalle statistiche molti utenti usano queste versioni (solo OSE) in continuo sviluppo.
    Ciao,
    Antonio

  2. Leggo spesso il tuo blog , complimenti !

  3. Li ho utilizzati entrambi per molto tempo, sia su Windows che su Linux

    Virtualbox per utenza domestica merita sicuramente una prova, tuttavia la versione OSE soffre di gravi limitazioni (rdp e usb soprattutto).
    Sicuro fino alla 1.6 utilizzando 4-5 VM in contemporanea il bridge con le TAP soffriva tremendamente e spesso una o piu` interfacce smettevano del tutto di funzionare, da allora l’ho dovuto abbandonare in favore di vmware, non saprei dire se abbiano risolto quei problemi con le nuove versioni.

    VMWare da canto suo ha feature uniche quali:
    – linked clones che consentono l’installazione di piu` VM con spazio condiviso, riducendo drasticamente il consumo di spazio su disco e quindi gli accessi allo stesso
    – il supporto -sperimentale- al direct rendering necessario per programmi di grafica e giochi
    – registrazione dell’attivita` su una vm per riproduzione successiva

    Il tutto escludendo una stabilità molto maggiore e le caratteristiche di gruppo ed enterprise che solo vmware offre, con un consumo di ram molto maggiore (7 vm con 256 mb dedicata impiegano oltre 2.4 GB di ram).

    Spero di non esser frainteso, faccio il tifo per VirtualBox ma e` tecnicamente ancora molto arretrato per un confronto reale sul campo

    Ciao, Fabio

  4. @muflone: uso la 2.1 ormai da più di 6 mesi , naturalmente la uso come ambiente di test e collaudi quindi non la stresso moltissimo ma devo dire che non “soffre” di instabilità e la trovo più “leggere” rispetto a VMWARE WORKSTATION , sicuramente più “usabile” come prodotto , per quanto riguarda il completo non posso esprimermi , non uso a pieno nessuno dei due prodotti.

    Comunque per quel che vale , ho abbandonato VMWARE e stò usanto VirtualBox …

  5. Probabilmente non è questo il contesto per la mia domanda ma leggendo i commenti mi sorge spontanea.
    E’ possibile creare una macchina virtuale su VirtualBox ( secondo me molto ma molto più leggero ) sul mio bel portatilino che è sufficientemente carrozzato e terminata la fase di test farne il deploy su VmWare su un server di produzione?

    Io preferisco VirtualBox come tutti credo per l’utilizzo che ne riesco a fare sul mio portatile, soprattutto per la configurazione di server che al massimo hanno 2GB di Ram ( la metà di quella sul mio portatile ) Vmware mi dava grossi problemi. Nell’ambiente in produzione però abbiamo sempre ovviamente Vmware..

  6. @michele: sinceramente non ci ho mai “provato” , teoricamente sarebbe fattibile , ma credo alla fine poco realizzabile … Ho portato macchine create su virtualbox su vmware e viceversa , qualche volta mi hanno dato qualche problema. Poi se hai ESX come piattaforma VMWARE credo sia proprio inapplicabile

  7. Io uso da anni VirtualBox, ci sono arrivato dopo anni di VmWare. Lo trovo più semplice da installare e usare, stabile, leggero. Soffre di instabilità solo in caso di cattiva configurazione della macchina ospitante (es.: tutta la memoria dedicata alle VM).
    Su questa pagina trovate un interessante paragone:

    http://www.virtualbox.org/wiki/VBox_vs_Others

  8. @michele: non ho capito la logica dell’ultima tua frase; tessi le lodi di VirtualBox preferendolo a VmWare salvo poi asserire che “ovviamente” usi quest’ultimo in produzione 🙂

  9. @GinoPc Michele Intende dire che vorrebbe usare virtualBox a casa sua ma poi poter mettere in produzione la macchina sotto vmware perché è ciò che usano dove probabilmente lavora.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: