Samsung Galaxy S II

iniziamo a testare questo telefono …

i’m an apple user !

Chiamatemi pure Modaiolo ( traduzione persona che segue la moda del momento ) , ma io ho scelto di passare completamente all’utilizzo di strumenti APPLE.

MacBook Pro da 13 Pollici i7

iPhone 4 da 32Gb

iPad2 64Gb 3G

Non mi manca niente … E devo dire che sono contento di come questi strumenti mi permettono di lavorare … Alla faccia di chi si lamenta della mancata libertà degli strumenti Apple !

Ma partiamo dall’iPhone , ho letto una recente statistica che mi ha particolarmente colpito ma che credo mi rispecchi completamente , vi indico il link dal quale scaricare il documento! Nel documento si parla di come i dispositivi mobili sono coinvolti in azienda … Ovviamente la ricerca non prende in considerazione dati da aziende Italiane ma poco importa , il 65% dei dispositivi mobili aziendali vengono utilizzati sia come dispositivo aziendale che come dispositivo personale con un picco del 81% in Germania. Mi rendo conto che io faccio parte di quella percentuale … e l’iphone è il giusto compromesso fra tempo libero e lavoro. E’ questo il motivo per il quale il 30% dei dispositivi mobili utilizzati in azienda è un dispositivi iOS contro un 29% di Blackberry.

Notizia davvero rilevante. Nonostante la piattaform Apple sia tutt’altro che “aziendale” dal punto di vista IT , come possibilità di gestione centralizzata , ha scavalcato la miglior piattaforma mobile mai creata ad oggi , quella Blackberry.

Quindi , tornando al mio articolo precendente … Perché iPhone e non Blackberry ? Perché iPhone è anche tempo libero … e nell’arco della giornata si alternano momenti di lavoro da momenti personali , non esiste una valida motivazione tecnica ma una banale motivazione personale. Credo sia questo il motivo per il quale l’iPhone stia spopolando … Ovvio qualche “bontà” la deve avere e non ci sono dubbi su questo , ma la vera ragione vincente è che è talmente universale da permettermi di fare qualsiasi cosa.

C’è un app per tutto !

Qualcosa comunque Apple stà facendo per rendere l’iPhone uno strumento gestibile centralmente … Sia permettendo lo sviluppo di applicativi che non transitano da Apple Store ( Vedi contratto Enterprise ) , sia sviluppando un protocollo di gestione nativo all’interno del sistema operativo.

 

Quickr ( for domino ) pronti … Via !

Ps: ma che fatica !

Dire di conoscere Quickr e’ un’affermazione “complicata” … Un prodotto davvero complesso e basato completamente su dojo e dijit. Domino in tutto questo funge da repository di dati , poco piu’ di un database server.

Tutta la logica client e’ tale : ovvero creata su client ( non notes ma browser ) e l’interazione con domino avviene tramite servlet o tramite xml ( readviewentries per capirci meglio ).

Capire come personalizzarlo e’ stato complicato !

Primo : dimenticatevi il designer … Praticamente non l’ho mai dovuto usare , e vai di notepad o vi o nano o qualsiasi editor testuale.

Secondo: il funzionamento di ogni places e’ determinato dal tema ! Come ho detto in una presentazione , un tema quickr e’ un’insieme di codice html che descrive il comportamento dei widgets dojo.

Terzo: alla fantasia non c’e’ limite ! Grazie alle tecnologie messe a disposizione , con quickr possiamo fare quello che vogliamo!

La mia prossima sfida : riuscire a creare un tema quickr , utilizzabile su iphone e ipad , con interfaccia nativa ios.

Galaxy tab

I got it!

e questo e’ il prima articolo dal galaxy..
Fra qualche giorno vi dico come va’ , per adesso il giudizio e’ a favore del iPad!

iPad : qualche pecca ….

In questi giorni ho avuto modo di lavorare piu’ del solito con il mio iPad e , qualche pecca , specialmente di Safari , l’ho trovata.

Mi capita , con qualche frequenza , di vedere Safari che va in crash , mi si chiude improvvisamente …

Why ? I don’t know !

Esempio : provate ad aprire questo link : html5 rocks

Safari vi si chiude improvvisamente ? A me si !

E’ iniziato il DDive !

Platea affollata!

iPad forever !

Forse sono un po’ esagerato ma al momento e’ quello che penso … Ma un passo alla volta. E’ da qualche mese che sono un fortunato possessore di iPad , e mi definisco entusiasta. L’iPad mi ha permesso di “sbarazzarmi” del blocco appunti e del netbook concentrando tutto in un unico strumento.

Vediamo cosa apprezzo dello strumento :

1 non ho più bisogno di un blocco per gli appunti , posso tranquillamente utilizzare l’iPad che anzi mi da più possibilità ( come aggiungere con facilita’ audio o video alle note ).

2 si accende in un attimo ( anzi , non si spegne mai ! )

3 fantastico per navigare su Internet

4 permette di effettuare operazioni di Office automation che io definisco di base e che sono quelle che servono quando, fuori ufficio senza notebook , hai bisogno di verificare velocemente un DOC o fargli qualche piccola modifica.

5 mi permette di gestire posta elettronica , anche se al momento non e’ la cosa che preferisco di più

… Queste le cose che velocemente mi vengono in mente … E … A chi pensa che sia un ambiente chiuso rispondo con una unica parola : jailbreak !!!

In fondo alla base dell’iOS indovinate cosa troviamo …

Bye

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: