IPhone … Non riesco a telefonare

Mi ero “liberato” del Bold 9900 l’anno scorso a Dicembre perche’ non riuscivi piu’ a telefonare , a favore di un iPhone 4 , mi ritrovo adesso , con un iPhone 4s nelle stesse condizioni.

Firmware 5.1, carrier TIM , e ogni due minuti di conversazione la linea cade !

Che sia meglio provare un windows phone ? Solo l’idea di riutilizzare un qualcosa che ha a che fare con windows , dopo 8 anni mi infastidisce. Penso pero’ che denigrare un “oggetto” a prescindere oggi non sia una buona idea.

Quindi … Non so’. L’unica certezza e che con il mio iPhone telefonare inizia ad essere mpossibile!

QuipIM

Inizio ad usare l’iPhone e inizio a dover sostituire gli strumenti abituali su blackberry .

L’accesso a sametime
Partendo dal presupposto che sappiate cosa sia sametime , per me e’ fondentale mentre sono in giro … E per iPhone non esiste un client degno di reggere un confronto con un rispettivo per blackberry.
Ho provato comprando QuipIM … Funziona , tutto bene , peccato non supporti ovviamente il background !

E IBM ? E’ uscito un client che richiede il sametime proxy … Ma sarà funzionale ? Usera’ funzionalita’ in background ?

I Will try it !

Ps:ho gia’ scoperto qualcosa … Il client ibm utilizza la messaggistica push di apple per avvertite il dispositivo quando il client sametime non e’ attivo , se ci sono nuovi messaggi. Con QuipIM questa cosa non avviene… Ecco anche il perche’ server il Sametime Proxy per far funzionare correttamente il client sametime … E’ il proxy ad inviarmi i messaggi push di avvertimento.

i’m an apple user !

Chiamatemi pure Modaiolo ( traduzione persona che segue la moda del momento ) , ma io ho scelto di passare completamente all’utilizzo di strumenti APPLE.

MacBook Pro da 13 Pollici i7

iPhone 4 da 32Gb

iPad2 64Gb 3G

Non mi manca niente … E devo dire che sono contento di come questi strumenti mi permettono di lavorare … Alla faccia di chi si lamenta della mancata libertà degli strumenti Apple !

Ma partiamo dall’iPhone , ho letto una recente statistica che mi ha particolarmente colpito ma che credo mi rispecchi completamente , vi indico il link dal quale scaricare il documento! Nel documento si parla di come i dispositivi mobili sono coinvolti in azienda … Ovviamente la ricerca non prende in considerazione dati da aziende Italiane ma poco importa , il 65% dei dispositivi mobili aziendali vengono utilizzati sia come dispositivo aziendale che come dispositivo personale con un picco del 81% in Germania. Mi rendo conto che io faccio parte di quella percentuale … e l’iphone è il giusto compromesso fra tempo libero e lavoro. E’ questo il motivo per il quale il 30% dei dispositivi mobili utilizzati in azienda è un dispositivi iOS contro un 29% di Blackberry.

Notizia davvero rilevante. Nonostante la piattaform Apple sia tutt’altro che “aziendale” dal punto di vista IT , come possibilità di gestione centralizzata , ha scavalcato la miglior piattaforma mobile mai creata ad oggi , quella Blackberry.

Quindi , tornando al mio articolo precendente … Perché iPhone e non Blackberry ? Perché iPhone è anche tempo libero … e nell’arco della giornata si alternano momenti di lavoro da momenti personali , non esiste una valida motivazione tecnica ma una banale motivazione personale. Credo sia questo il motivo per il quale l’iPhone stia spopolando … Ovvio qualche “bontà” la deve avere e non ci sono dubbi su questo , ma la vera ragione vincente è che è talmente universale da permettermi di fare qualsiasi cosa.

C’è un app per tutto !

Qualcosa comunque Apple stà facendo per rendere l’iPhone uno strumento gestibile centralmente … Sia permettendo lo sviluppo di applicativi che non transitano da Apple Store ( Vedi contratto Enterprise ) , sia sviluppando un protocollo di gestione nativo all’interno del sistema operativo.

 

Aggiornare il blog …

… E’ un lavoro ! Ma ho deciso di riprendere !

Probabilmente questa cosa interessa solo a me …

Ma riprendiamo !

L’ultimo mio post e’ di agosto e nonostante siano passati pochi mesi di novita’ ce ne sono tante.

Ne voglio condividere una : ho abbandonato il blackberry per un iPhone !

Se esaminiamo questa cosa non informaticamente direi che sia una scelta ineccepibile … Ma sono un informatico e devo pesare questa cosa da quel punto di vista .

Veniamo ai fatti : nei mesi dopo settembre provo prima un torch 9800 e poi un bold 9900

Non riesco a telefonare … L’applicazione di posta elettronica e’ insuperabile ma , telefonicamente ho parecchi problemi , cambio parecchi firmware ma le cose non migliorano.

Dicembre 2011 : decido di mettere in discussione il blackberry , attivo un piano dati da 2gb sulla mia SIM e la inserisco in un iPhone 4 32 gb.

Attivo Lotus traveler sull’iphone e inizio ad usarlo.

Dire che l’impatto con l’applicativo della posta elettronica e’ stato pessimo e’ dire una bugia : e’ stato peggio !

… Ma almeno telefonavo !

Ero preoccupato dal traffico che l’iPhone poteva sviluppare visto poi l’uso di browser e posta che ne faccio. Gli attivo allora sopra netmon , so’ che non sapere cosa sia ma ne parleremo , sappiate solo che trattasi di un applicativo per monitorare in real time il traffico dati , e ci lavoro fino al 23 dicembre giorno in cui inizio le ferie.

Gennaio 2012: ferie finite , si reinizia a lavorare e io ho deciso di mantenere l’iPhone : perché ?

Quickr ( for domino ) pronti … Via !

Ps: ma che fatica !

Dire di conoscere Quickr e’ un’affermazione “complicata” … Un prodotto davvero complesso e basato completamente su dojo e dijit. Domino in tutto questo funge da repository di dati , poco piu’ di un database server.

Tutta la logica client e’ tale : ovvero creata su client ( non notes ma browser ) e l’interazione con domino avviene tramite servlet o tramite xml ( readviewentries per capirci meglio ).

Capire come personalizzarlo e’ stato complicato !

Primo : dimenticatevi il designer … Praticamente non l’ho mai dovuto usare , e vai di notepad o vi o nano o qualsiasi editor testuale.

Secondo: il funzionamento di ogni places e’ determinato dal tema ! Come ho detto in una presentazione , un tema quickr e’ un’insieme di codice html che descrive il comportamento dei widgets dojo.

Terzo: alla fantasia non c’e’ limite ! Grazie alle tecnologie messe a disposizione , con quickr possiamo fare quello che vogliamo!

La mia prossima sfida : riuscire a creare un tema quickr , utilizzabile su iphone e ipad , con interfaccia nativa ios.

Virtualizzare su Mac

Ho un problema … Non riesco ad aggiornare il firmware del mio Blackberry utilizzando il MAC !

Pensavo di aver avuto una brillante idea … installo VIRTUALBOX , creo una macchina virtuale Windows , collego la porta USB alla macchina virtuale e … Lancio l’installazione del nuovo firmware , lancio di desktop manager , collego il BB e inizio con l’aggiornamento.

Il BB viene “azzerato” e viene riavviato … Ma da qui in avanti non viene più riconosciuto dall’ambiente virtuale …

Niente da fare , aggiornamento non riuscito.

Cerca una macchina windows e finisci l’operazione.

Cavolo … provo un’altro programma di virtualizzazione … VMWARE FUSION. Ma anche con questo niente da fare , stesso “difetto” presentato dalla macchina virtuale con VIRTUALBOX.

… E arrivo a PARALLELS , l’ho appena installato … Vediamo se la situazione migliora.

#ddive11

Sta’ per finire il mio terzo dominopoint ( secondo ddive ) … Ho appena finito di parlare del mio argomento ( QuickR , ovviamente per Lotus Domino ) e volevo fare il punto .

1 Fantastica tre giorni ! In compagnia come al solito di gente fantastica , un doveroso ringraziamento a chi ha permesso tutto questo ( Giuseppe , Daniele e Claudio )

2 Sono stati trattati quasi tutti gli aspetti della piattaforma Lotus Domino , con particolari riferimenti utili a chi sviluppa e amministra !

3 un bel 10 alle scenografie ! Posti fantastici !

… Detto questo … Anche qualche notizia in anteprima : prima fra tutte la novita’ il cambio delle limitazioni che la licenza express portava con se’ … Ora e’ possibile realizzare cluster anche con licenze express

Chiudo con questa fantastica immagine :

20110703-114835.jpg

Che fatica partecipare ai DDive !

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: