Lotus Notes , Elastix e il Click2Call

Con il passare degli anni la mia pigrizia è aumenta in modo esponenziale e questo articolo deriva proprio da questa mia “nuova” caratteristica. Non avevo più voglia di cercare in giro per le email o nella mia rubrica dei contatti i numeri di telefono delle persona da chiamare per poi doverli ridigitare sul mio interno.

Oggi la folgorazione … Qualche ricerca su internet , un centralino asterisk , i widgets e il live text abilitati sul mio client Lotus Notes e il gioco è fatto !!!

Continua a leggere

IBM Domino 9.0 Public Beta

Oggi ho installato il nuovo server Lotus Domino … ops … IBM Domino , 9.0 , Public Beta ! Per farlo ho utilizzato una macchina virtuale con ubuntu lucid come sistema operativo. Per chi è pratico di installazioni di Lotus Domino , niente di nuovo , solita procedura :

Si decomprime il pacchetto di installazione
Si entra nella directory linux/domino
Si lancia il comando ./install

I passi dell’installare sono i soliti e l’unica considerazione è che l’installare identifica un sistema operativo non supportato!

Primo avvio , mi collego alla macchina Linux con l’utente “notes” , mi posiziono nella directory specificata in fase di installazione come notesdata … e avvio il programma :

/opt/ibm/domino/bin/server -listen

Piacevole novità o almeno non ricordo fosse disponibile nelle “vecchie” versioni di domino : nella directory dei programmi : /opt/ibm/domino/notes/latest/linux si trova il comando per procedere alla configurazione del server domino e lo si lancia in questo modo :

cd /opt/ibm/domino/notes/latest/linux
./remotesetup

Trattandosi di un comando che richiede interfaccia grafica , o lo si lancia dal sistema linux , previa installazione del server grafico , o si utilizza un server grafico sulla macchina dalla quale ci si collega al server linux. Ricordarsi di specificare il parametro -X al comando SSH con il quale ci si collega al server linux.

Portata a termine la procedura di installazione il server domino è pronto al primo avvio !

Mountain Lion Developer Preview 4

STABILE !

E’ già qualche giorno che utilizzo sul mio MacBook Pro la nuova versione del sistema operativo della mela … Devo dire che è abbastanza stabile , soffre di qualche freeze temporaneo , ma niente che mi impedisca il lavoro quotidiano.

Inizio ad utilizzare frequentemente le novità introdotto … Sia le Note che i Promemoria … E si integrano bene con tutto il sistema e con i miei iDevice ( iPad e iPhone ).

Inizio a chiedermi come tutte queste novità della nuova versione del sistema operativo si possano in futuro integrare con Lotus Notes. Vediamo l’uscita del nuovo Traveler , che dovrebbe portarci in regalo la sincronizzazione dei Promemoria e poi vediamo …

PS: La Beta 8.5.4 CD4 Funziona alla perfezione sul nuovo sistema Apple !

Versione 9 …

“Beyond this release, it will be time to end the confusion. Our next feature release, planned for another 18 months or so past Notes/Domino Social Edition 8.5.4, will definitely increment the first digit. Whether that is a 9 or something funkier, we’ll just have to see :-)”
Ed Brill

Lotus Domino/Notes 8.5.4 CD4 on Mac

Giorni questi pieni di attivita’ e di novita’ , non ultima la tanto attesa Core Drop 4 della versione 8.5.4 di Lotus Domino/Notes. Immediatamente installata sul mio Mac.

Non ho avuto modo di provarla a dovere ma i primi risultati non mi hanno entusiasmato , mi e’ sembrata piu’ instabile del solito.

Oggi mi sono dedicato as installare Mountain Lion Developer Preview 4 … Domani vediamo di capire meglio come gira questa nuova release!

Siri in italiano

iOS 6 Beta 2. Installata da qualche giorno sui miei dispositivi ( iPhone 4s e New iPad ) e devo dire che la trovo abbastanza stabile. Pochi guai sull’iPhone e nessuno sull’iPad.

Devo dire che di tutta la nuova beta la cosa che piu’ mi ha impressionato e’ sicuramente SiRi. Il famoso assistente vocale presente anche sulla versione 5 dell’iOS ma non in lingua italiana.

Comodissimo in macchina , se non essenziale , puo’ permettere di impostare un nuovo appuntamento , cercare una strada , postare un tweet …. E ovviamente far partire una chiamata telefonica.

Non ha bisogno di rodaggio … Si tiene premuto il pulsante Home e Siri si attiva… Pronunciamo il comando , attendiamo qualche secondo ( per funzionare siri ha bisogno di una connessione dati attiva ) e il nostro iPhone esegue il comando.

… Peccato di non avere ancora a disposizione API per poter interagire con Siri dalle proprie applicazioni !

Samsung Galaxy S II

iniziamo a testare questo telefono …

IPhone … Non riesco a telefonare

Mi ero “liberato” del Bold 9900 l’anno scorso a Dicembre perche’ non riuscivi piu’ a telefonare , a favore di un iPhone 4 , mi ritrovo adesso , con un iPhone 4s nelle stesse condizioni.

Firmware 5.1, carrier TIM , e ogni due minuti di conversazione la linea cade !

Che sia meglio provare un windows phone ? Solo l’idea di riutilizzare un qualcosa che ha a che fare con windows , dopo 8 anni mi infastidisce. Penso pero’ che denigrare un “oggetto” a prescindere oggi non sia una buona idea.

Quindi … Non so’. L’unica certezza e che con il mio iPhone telefonare inizia ad essere mpossibile!

QuipIM

Inizio ad usare l’iPhone e inizio a dover sostituire gli strumenti abituali su blackberry .

L’accesso a sametime
Partendo dal presupposto che sappiate cosa sia sametime , per me e’ fondentale mentre sono in giro … E per iPhone non esiste un client degno di reggere un confronto con un rispettivo per blackberry.
Ho provato comprando QuipIM … Funziona , tutto bene , peccato non supporti ovviamente il background !

E IBM ? E’ uscito un client che richiede il sametime proxy … Ma sarà funzionale ? Usera’ funzionalita’ in background ?

I Will try it !

Ps:ho gia’ scoperto qualcosa … Il client ibm utilizza la messaggistica push di apple per avvertite il dispositivo quando il client sametime non e’ attivo , se ci sono nuovi messaggi. Con QuipIM questa cosa non avviene… Ecco anche il perche’ server il Sametime Proxy per far funzionare correttamente il client sametime … E’ il proxy ad inviarmi i messaggi push di avvertimento.

i’m an apple user !

Chiamatemi pure Modaiolo ( traduzione persona che segue la moda del momento ) , ma io ho scelto di passare completamente all’utilizzo di strumenti APPLE.

MacBook Pro da 13 Pollici i7

iPhone 4 da 32Gb

iPad2 64Gb 3G

Non mi manca niente … E devo dire che sono contento di come questi strumenti mi permettono di lavorare … Alla faccia di chi si lamenta della mancata libertà degli strumenti Apple !

Ma partiamo dall’iPhone , ho letto una recente statistica che mi ha particolarmente colpito ma che credo mi rispecchi completamente , vi indico il link dal quale scaricare il documento! Nel documento si parla di come i dispositivi mobili sono coinvolti in azienda … Ovviamente la ricerca non prende in considerazione dati da aziende Italiane ma poco importa , il 65% dei dispositivi mobili aziendali vengono utilizzati sia come dispositivo aziendale che come dispositivo personale con un picco del 81% in Germania. Mi rendo conto che io faccio parte di quella percentuale … e l’iphone è il giusto compromesso fra tempo libero e lavoro. E’ questo il motivo per il quale il 30% dei dispositivi mobili utilizzati in azienda è un dispositivi iOS contro un 29% di Blackberry.

Notizia davvero rilevante. Nonostante la piattaform Apple sia tutt’altro che “aziendale” dal punto di vista IT , come possibilità di gestione centralizzata , ha scavalcato la miglior piattaforma mobile mai creata ad oggi , quella Blackberry.

Quindi , tornando al mio articolo precendente … Perché iPhone e non Blackberry ? Perché iPhone è anche tempo libero … e nell’arco della giornata si alternano momenti di lavoro da momenti personali , non esiste una valida motivazione tecnica ma una banale motivazione personale. Credo sia questo il motivo per il quale l’iPhone stia spopolando … Ovvio qualche “bontà” la deve avere e non ci sono dubbi su questo , ma la vera ragione vincente è che è talmente universale da permettermi di fare qualsiasi cosa.

C’è un app per tutto !

Qualcosa comunque Apple stà facendo per rendere l’iPhone uno strumento gestibile centralmente … Sia permettendo lo sviluppo di applicativi che non transitano da Apple Store ( Vedi contratto Enterprise ) , sia sviluppando un protocollo di gestione nativo all’interno del sistema operativo.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: